Quarti di finale (ritorno) Coppa Pedrieri: FLY SANT'ANTONIO 1929 vs SEF VIRTUS CALCIO 3-1

November 16, 2016

 Partita facile, contro un avversario di gran lunga inferiore che però attribuisce una catastrofica sconfitta ad un arbitraggio casalingo.
Riflessione: sono state giocate contro la virtus tre partite, due vinte dal Fly ed una pareggiata. Gol fatti dal Fly 5, gol fatti virtus 2. Sarà proprio colpa dei tre direttori di gara oppure di uno staff che tutto fa durante la partita tranne aiutare i propri giocatori preferendo millantare denunce e querele a chiunque transitasse per San Antonio???? 
La cronaca...il Fly parte a ritmi bassi forte del vantaggio di un gol dell'andata, al 28' minuto Tony Spica riceve un perfetto cross di Francesco Lenzi, segna ma l'arbitro annulla.
Al36' un ritrovato Alessandro Stellino "imbuca" con palla strisciata per Spica che non perdona, 1-0.
Passano solo tre minuti e i locali raddoppiano grazie ad una bellissima giocata di Fabio Mormile che serve un'ottima palla a Robert Nikolic il quale è caparbio a saltare il suo marcatore e a scaricare violentemente di mancino il due a zero.
Il primo tempo finisce con un po' di accademia del Fly che in maniere intelligente addormenta il gioco fino al termine dei primi 45' minuti.
Qualche minuto dopo l'inizio della seconda frazione di gioco, gli ospiti segnano in spaccata grazie ad un cross dalla destra.
Al 55' azione travolgente, sponda di bomber Stello per Nikolic che mette a centro area di prima intenzione un pallone per Spica il quale però viene anticipato dal numero uno della virtus.
Al 62' il primo cambio per i padroni di casa: esce Nicola Sarti che lascia il posto a Claudio Grifa.
Al 70' Azione personale di Tony Spica che invece di ricambiare a stellino, sceglie di tirare in porta ma da posizione così defilata rende tutto facile al portiere virtus.
Al 75' altro gol annullato sempre per fuorigioco, Fabio Mormile ribatte in porta da un tiro parato a Stellino.
All' 80' Spica dopo aver scherzato il terzino sinistro con un efficace tunnel, striscia una palla insidiosa sul dischetto che verrà intercettata dalla retroguardia ospite.
Passano solo cinque minuti e Capitan Andrea Minardi rilancia perfettamente per Nikolic che è bravo a scattare sul filo del fuorigioco ma sfortunato perché il suo pallonetto finisce a lato di poco.
Negli ultimi dieci minuti il Fly opera altri tre cambi: Enrico Sazzini per Marco Tarabusi,Nicolò Lenzi per Nicola Taucci, Nikolic per Ignazio Mattiolo.
Praticamente allo scadere arriva il terzo gol, punizione di Mattia Ballarini che fa arrivare la palla a Sarti Denis (entrato da poco per Stellino) il quale non perdona.
Triplice fischio, tutti a casa...noi invece al bar della piscina a festeggiare.
We can Fly

Share on Facebook
Please reload

Il Fly Sant'Antonio 1929 sostiene la 

Lega Italiana per la lotta contro i tumori.