24° Giornata: FLY SANT'ANTONIO 1929 vs SAN GABRIELE 0-0

February 26, 2017

Il Fly ripiomba in quel momento ricco di infortuni che sperava di aver lasciato dietro le spalle, Mingrone febbricitante, Capitan Minardi all'ultimo è obbligato ad alzare bandiera bianca causa attacco d'asma durante la notte (i più maligni invece parlano di una spedizione punitiva all'ikea con compagna e suocera) oltre a Ballarini stiratosi la domenica precedente cosi' come bomber Stellino e il tandem Gurioli, Gasparri che non mancano mai.

Mr. Sarti è chiamato ad inventare l'11 che darà battaglia per 95 minuti ad un San Gabriele agguerrito con in testa a tutti Mr. Bianchi (con il dente avvelenato per essere stato esonerato la stagione precedente dall'allora D.S. Luminasi, ora Presidente).

La cronaca: subito al secondo minuto Lenzi Francesco crossa in area per la corrente Sarti Denis che litigando con la palla agevola l'ingresso nell'azione di Morcone il quale intelligentemente serve, con una sponda impeccabile, Tarabusi che concluderà a lato (complice una deviazione del difensore degli ex Budriesi).

Al 6' palla lunga del San Gabriele (sarà cosi' tutta la partita) direttamente da uno degli ex di turno Cocchi (il portiere) che grazie ad un rinvio lunghissimo metterà in moto Franceschiello il quale troverà prima Larbi poi Taucci a dirgli di no.

Al 9' un batti e ribatti in area dei padroni di casa poteva rivelarsi fatale invece Larbi è bravo ad anticipare in uscita Margiotta pronto a colpire.

Al 17' azione costruita della capolista, Morcone da il via all'azione lanciando Spica che induce all'errore Cecconi, trovandosi quindi al limite dell'area si allunga troppo la palla concedendo il recupero di Rofrano.

Tre minuti più tardi è ancora Franceschiello a rendersi pericoloso, salta in velocità un paio di avversari e scarica in porta ove troverà un concentrato Larbi che non si farà impensierire.

Quasi alla mezz'ora altra azione corale per i Medicinesi, palla strisciata all'indietro di Sarti Denis per Morcone che da pochi passi fallisce l'1 a 0.

Al 30' la linea difensiva del Fly respinge l'ennesima palla buttata su a caso, è bravo a ad arrivare prima di tutti Marrone (altro ex) che da fuori area tenta il gol della Domenica.

Al 35' da palla inattiva, calciata da Mormile, Taucci si fa trovare in posizione interessante e grazie ad uno stacco imperioso colpisce di testa purtroppo fuori di poco.

A tempo praticamente scaduto, Margiotta è bravo ad indurre all'errore Luminasi che sbagliando l'anticipo gli regala l'1 contro 1 che verrà poi vanificato da Larbi che con una tempestiva uscita salva il risultato.

Il secondo tempo incomincia senza alcun cambio per le due compagini, e dopo una manciata di minuti Franceschiello si avventa per primo su di un pallone liberato male dalla difesa di Mr. Sarti che però per una eccessiva sicurezza calcerà fuori da pochissimi passi.

Al 50' Sarti Denis prova i ri

 

flessi di Cocchi, bravo a deviare in corner un tiro insidioso.

Al 55' l'episodio che avrebbe potuto/dovuto cambiare la partita, Sarti Denis si infila dietro la linea difensiva beffando l'uscita del portiere il quale non potrà far altro che "abbatterlo" per evitare il peggio.

Gli ospiti, chi più chi meno, hanno tutti le mani nei capelli perchè con chiara occasione da gol il cartellino rosso è scontato, invece inspiegabilmente verrà sventolato solo il giallo lasciando ingiustamente in 11 gli ospiti.

Cinque minuti più tardi,  il San Gabriele crossa sul secondo palo dove troverà puntuale Elhajri che di prima intenzione batterà a rete ma per sua sfortuna troverà Larbi prima e Lenzi Nicolò poi a sventare l'azione.

Primo cambio Fly: al 65' entra Nikolic per Sarti Denis.

Al 75' Mattiolo (entrato qualche minuto prima a Sazzini) è bravo a vincere di forza un duello a centrocampo e a  mettere nel centro area un pallone per Spica il quale da un paio di metri non riesce di testa a spingere in rete.

A 10 minuti dal termine Benetti entra in campo per Mormile, il suo contributo in termini tecnici e di personalità aiuteranno il Fly a terminare le ostilità con un punto ma con l'ottimo risultato della porta inviolata.

Sarebbe stata certamente una bella domenica di sport grazie al fatto che tra le due compagini c'erano diversi ex ed amici se non fosse per l'atteggiamento arrogante e fuori luogo di Mr. Bianchi che per via dell'esonero della passata stagione, dal suo arrivo all'uscita di scena, non degna di un saluto ex collaborataori incolpevoli per le decisioni prese dalla società.

Complimenti Ex Mister, voi non lo so ma noi....WE CAN FLY!!!

 

 

Share on Facebook
Please reload

Il Fly Sant'Antonio 1929 sostiene la 

Lega Italiana per la lotta contro i tumori.