8°Giornata: FLY SANT'ANTONIO 1929 vs QUARTO FC 2-2

October 23, 2016

 Diversamente da come eravamo abituati oggi il Fly Sant'Antonio parte a ritmi bassi, ma bastano 5 minuti per ingranare le marce giuste.
Al 6' Luca Gilli pennella da sotto la metà campo sui piedi di Tony Spica che conclude debolmente.
Al 14' solita punizione laterale, tutti fermi...gol del quarto.
Iniziano presto le sostituzioni per i locali, già al 18' Enrico Sazzini entra perMarco Tarabusi che conferma di non aver ancor recuperato al meglio l'infortunio subito una quindicina di giorni fa.
Gli ospiti usano tutto il repertorio delle scorrettezze conosciute, nei peggiori campi abbandonati delle più basse periferie, nella speranza di intimorire una squadra che dimostra minuto dopo minuto di avere gambe, cuore e cervello facendo di necessità virtù.
Al 30' Spica stoppa al meglio (come sempre) una palla proveniente da un lancio lungo della retroguardia, con grande abilità salta il "povero" terzino sinistro (che per ovvi motivi gli verrà poi cambiato il ruolo) e con prepotenza si presenta in area lasciando partire un bel tiro che verrà poi parato.
Purtroppo passano solo 5 minuti e anche Gilli è costretto a chiedere il cambio causa trattamento antisportivo ripetuto dei "giocatori" ospiti.
Finisce il primo tempo con i locali in svantaggio di una lunghezza, ma la voglia di ricominciare per il Fly è tanta, infatti, entra in campo a soli 7 minuti dal duplice fischio e non dopo il quarto d'ora canonico.
A conferma di quanto raccontato nelle righe precedenti, Spica al primo minuto del secondo tempo riporta in equilibrio il match dopo aver umiliato il mal capitato n.2 che già era succeduto al n.3 il quale poco dopo le prime battute aveva alzato bandiera bianca per manifesta inferiorità. 
Al cinquantacinquesimo bellissima azione da destra vestro sinistra che coinvolge tutti gli uomini del centrocampo, palla "inbucata" per la correnteGiorgio Landi che non perdona.
Marco Balestrazzi al 60' minuto salva il risultato smanacciando un cross palesemente errato. 
Al sessantacinquesimo cambio campo da sinistra a destra, Spica riceve palla da Mattia Ballarini assist millimetrico per l'instancabile Landi che esegue perfettamente il suo compito segnando, ma il direttore di gara annulla per fuori gioco.
Non c'è nulla da dire, i locali giocando proprio un bel calcio propositivo e veloce nonostante le molteplici defezioni, a cinque minuti dal termine altra azione manovrata, palla in corsa per Robert Nikolic (ricevuta da Landi) che però non ha la giusta mira.
Manca veramente poco alla fine della partita ma in seguito ad un disorganizzato quanto scontato arrembaggio finale, capita un pallone filtrante sulla sinistra che si rivela perfetto per un rincalzo che realizza il 2-2.
I nostri finiscono tra gli applausi di un pubblico esigente ma sempre numeroso e vicino ai ragazzi del responsabile tecnico Sarti Gaetano.
Forza e coraggio servono per non soffrire di vertigini detto questo, ovviamente, we can Fly.

Share on Facebook
Please reload

Il Fly Sant'Antonio 1929 sostiene la 

Lega Italiana per la lotta contro i tumori.