2°Turno (Ritorno) Coppa Pedrieri: SPORTIN CASTEL GUELFO vs FLY SANT'ANTONIO 1929 1-2

October 19, 2016

Come sempre i ragazzi di Sant'Antonio partono fortissimo infatti già al primo minuto è Fabio Mormile a servire una bella palla filtrante a Robert Nikolic che però strozza il tiro rendendo così tutto semplice al portiere locale.
All'ottavo minuto Tony Spica protegge con grande maestria una palla non facile arrivatagli da fallo laterale e dopo esser riuscito a saltare il suo diretto marcatore lascia partire un potente tiro dal limite dell'area, purtroppo però, la gioia del gol gli verrà negata da un'ottima parata.
Al quarto d'ora Luca Gilli dalla cabina di regia del centrocampo inventa un preciso lancio per il nostro bomber che era stato bravo a farsi trovare in una posizione ottImale ma non altrettanto a colpire la palla che infatti sfiora e basta.
Passano solo cinque minuti e in seguito all'ennesimo pallone buttato dalle retrovie guelfesi è caparbio l'instancabile Nikolic che riesce a recuperare la palla già sulla trequarti e non facendosi pregare troppo calcia in porta ma senza impensierire oltre il dovuto l'estremo difensore amaranto.
Al 33' i locali si fanno vivi con una punizione laterale trovando immobile la retroguardia ospite che lascia colpire in solitario il numero 9 che però non è abbastanza preciso.
Al quarantesimo minuto dopo il centonovantasettesimo fallo gratuito subito, il "Diablo" si alza da terra in maniera vigorosa chiedendo spiegazioni per l'atteggiamento Anti sportivo che i locali gli avevano riservato, per questo però gli viene inspiegabilmente sventolato il rosso diretto.
Finisce quindi 0-0 il primo tempo con un uomo in meno per il Fly. 
Nella ripresa gli ospiti sembrano non aver per nulla accusato la decisione discutibile dell'arbitro, anzi, ripartono fortissimo tant'è che già dopo 3 minuti il bersagliatissimo Tony ringrazia la difesa avversaria, che lascia rimbalzare la palla per ben tre volte rischiando molto.
Dagli sviluppi d'un calcio d'angolo al 50' minuto, il guelfo va vicino al gol ma è ben posizionato Francesco Lenzi che gli nega il vantaggio.
I 10 del Fly incominciano a sentire la fatica ma senza mai perdere controllo e lucidità, al cinquantacinquesimo Nikolic dopo aver portato a spasso i tre centrocampisti avversari allarga sulla sinistra per la corrente Giorgio Landiche di prima intenzione lascia partire un perfetto cross sul quale si avventa perfettamente Lenzi Francesco che tira in porta esaltando il portiere grazie ad un difficile itervento.
Nonostante in inferiorità numerica la mentalità vincente del gruppo ospite non cala e ne è dimostrazione un grande recupero a centrocampo di Fabio Mormile che dopo aver fintato il passaggio in profondità per il nostro bomber si apre un varco centrale che gli permetterà di lasciar partire un fortissimo tiro (parato).
Finalmente il primo goal, alla mezz'ora "Giorgino" dalla sinistra punta in diagonale la linea difensiva in solitario e dopo essersi ritrovato dalla parte opposta di competenza salta di netto "l'ostacolo" davanti a sé e scarica un bolide imparabile sotto la traversa.
0-1 in 10 contro 11...tanta roba!
Il pareggio dei locali arriva al quarantesimo in maniera assolutamente fortuita, tiro disperato da oltre 30 metri che carambola sulla testa di un giocatore amaranto regalandogli la traiettoria vincente.
Ma il Fly non ci sta, dopo aver dominato in lungo e in largo vuole assolutamente festeggiare un'altra vittoria. È Spica, quasi nei minuti di recupero, grazie ad un meraviglioso pallonetto a realizzare il due a uno riscattandosi con gli interessi dalla prestazione di domenica scorsa. 
Arriva il fischio finale i diavoli rossi festaggiano e gli amaranto per la terza volta....no.
Probabilmente una delle prestazioni migliori per i ragazzi di Sant'Antonio, sicuramente è stato così per l'attesissimo Spica che finalmente si sblocca dedicando la rete all'amico Olly.
We can Fly.

Share on Facebook
Please reload

Il Fly Sant'Antonio 1929 sostiene la 

Lega Italiana per la lotta contro i tumori.